4 strumenti indispensabili per il Digital Marketing

Quali sono gli strumenti indispensabili per chi si occupa di Digital Marketing?

Certamente, ce ne sono tanti, ma qui voglio parlarti di 4 tool indispensabili per tutti coloro che, come me, lavorano con clienti diversi, principalmente in remoto e hanno bisogno di creare contenuti, report ecc. e avere tutto a portata di mano.

Uno strumento per ogni occasione

Una delle caratteristiche principali che cerco nei tools che utilizzo nel mio lavoro è la possibilità di lavorare ovunque, in ogni circostanza e da qualunque dispositivo.

La mia necessità principale è quella di potere accedere ai miei file da laptop, tablet o smartphone senza dovere per questo andare ai pazzi.

Per questo motivo preferisco di gran lunga quelle app che sono nate appositamente per soddisfare questa esigenza.

Come digital marketer, consulente e blogger ho bisogno di quatto funzioni fondamentali:

  • prendere appunti in modo rapido;
  • scrivere testi professionali;
  • mettere in ordine dati e informazioni diverse;
  • condividere file in cloud.

Evernote: appunti sempre a portata di mano

Una delle cose che faccio con più frequenza è prendere appunti. Ho bisogno spesso di segnare idee e spunti, creare liste e promemoria per appuntamenti e riunioni.

Uno degli strumenti più efficienti sotto questo aspetto è senza ombra di dubbio Evernote.

Evernote è un taccuino 2.0, uno spazio dove annotare tutto quello che ti passa per la testa.

Al suo interno puoi creare diversi taccuini specifici o generci, raggrupparli in Stack tematici e indicizzarli per argomento grazie ai Tag.

Inoltre, puoi inserire anche immagini e note vocali.

Insomma, Evernote è uno strumento utile e versatile che ti permette di dare sfogo alla tua creatività in ogni momento è in ogni luogo.

Questo potente strumento ti dà anche la possibilità di estrarre interi articoli (o porzioni di essi) da blog e siti web, salvandoli direttamente nei tuoi taccuini, per consultarli successivamente.

Nella sua versione gratuita, ti permette di sincronizzare in cloud due device e di memorizzare fino a un massimo di 60 MB al mese (non sono pochi, davvero!), ma non può essere utilizzato offline.

Evernote è uno strumento che non può mancare nei tuoi dispositivi.

Google Documenti: scrivere senza confini

Un’altra attività che svolgo spesso è scrivere. L’aiuto di un word processor in questo caso è di primaria importanza perché ho la necessità di redigere documenti di ogni sorta: dai post per il mio blog ai documenti interni, dai preventivi ai report per clienti ecc.

Le caratteristiche indispensabili che deve avere per me una app di scrittura sono tre:

  • essere duttile e potente;
  • potere essere utilizzata su qualunque dispositivo;
  • potere condividere modifiche e revisioni con i miei collaboratori.

L’unica app che svolge questo tre compiti in maniera eccellente e senza limitazioni è Google Documenti (Docs).

Google Docs è un word processor intuitivo, ricco di funzioni interessanti, adatto a tutti i dispositivi e, come se non bastasse, gratuito!

Io non credo che esista sul mercato qualcosa di meglio.

Ho utilizzato per molti anni MSWord e LibreOffice, ma niente è paragonabile a Google Docs in termini di gestione di progetti digitali e condivisi. Esso, infatti, nasce online e possiede innumerevoli funzioni native per potere essere utilizzato in modalità cross-device.

Insomma, Google Docs è uno strumento a cui non posso rinunciare e sono certo che, se lo proverai, sarà lo stesso anche per te.

Google Fogli: il tuo alleato per calcoli e tabelle

Il terzo strumemto di cui ti parlo fa parte della stessa suite di Google Docs ed è Google Sheet.

Sheet è un potentissimo software per fogli di calcolo che ti permetterà di creare tabelle e grafici per tenere in ordine e analizzare tutti i dati di cui hai bisogno.

Google Fogli (questo il nome italiano dell’app) ti farà dimenticare in fretta di Excel, garantito. Ha un ventaglio di strumenti interni davvero notevole che, grazie alle estensioni (utilizzabili soltanto sulla web app), possono essere arricchiti sulla base delle tue esigenze specifiche.

Grazie al connubio tra Google Docs e Sheet realizzare report per i tuoi clienti ti sembrerà davvero una passeggiata.

Condividi dati e tabelle con chi vuoi e tieni traccia di ogni revisione in tempo reale.

Google Sheet è senza dubbio l’unica app gratuita in grado di fare il lavoro che un tempo era affidato a Excel e altre app simili estremamente costose e pesanti.

Se lavori nel marketing e devi gestire e analizzare piccole o grandi quantità di dati Google Sheet sarà il tuo alleato numero uno.

Google Drive: condividi i tuoi file con chi vuoi

L’ultimo tool di cui ti voglio parlare in questo articolo è Google Drive.

Probabilmente lo conoscerai già, lo so.

Google Drive è il servizio di cloud offerto gratuitamente da Google e ti consente immagazzinare fino a 15 GB di file di ogni tipo (lo spazio è condiviso tra tutte le app di Google: Gmail, Docs, Foto ecc.). Lo spazio di archiviazione può essere anche aumentato pagando una piccola quota di abbonamento mensile.

Con a Drive puoi condividere i tuoi file con tutti i tuoi collaboratori o con i clienti, in tutta sicurezza.

Ormai, i servizi di cloud sono basilari per tutti coloro che lavorano in remoto, e non solo. Avere a disposizione tutti i tuoi file, ovunque e da qualunque device senza limiti di Sistema Operativo.

E tu? Quali sono i tuoi tools indispensabili?

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: